Avvertenza: abbiamo momentaneamente disattivato la possibilita di iscriversi automaticamente a nuovi utenti. Stiamo imparando a evitare lo spamming e l'hacheraggio di cui siamo già stati oggetto. Se vuoi partecipare alla realizzazione di SovranitalimentareWiki, modificare le voci o integrarne i contenuti, per favore invia una mail a wiki@sovranitalimentare.it e ti sarà assegnato un account. Grazie per la pazienza (stiamo imparando)

Sciacallaggio sociale

Da PerlaTerra Wiki.
Scrivi al WikiTeam


Stop-sciacallaggio.jpg
Secondo il dizionario della lingua italiana Sabatini e Colletti, lo sciacallaggio è per estensione definito come "L'azione cinica in danno di chi è già in difficoltà".

Per Sciacallaggio Sociale si può intendere, dunque, l'azione in danno di uno o più soggetti sociali in difficoltà operata da individui o gruppi sociali.

Stop Sciacallaggio Sociale è una campagna di Altragricoltura nata come evoluzione della precedente Campagna "'''Giù le mani dalle nostre terre'''".

Mentre la Campagna '''Giù le mani dalle nostre Terre''' (avviata nel 2001) aveva l'obiettivo principale di denunciare il rischio che la crisi che stava travolgendo le aree rurali italiane avrebbe potuto portare ad un pesantissimo processo di espulsione dalle campagne ed era fondamentalmente centrata sugli effetti dell'indebitamento delle aziende agricole se pur la sua versione ultima del 2012 (Giù le mani dalle nostre terre e dal nostro cibo) la estendeva alle questioni più generali del diritto a produrre ed a consumare il cibo, la Campagna STOP SCIACALLAGGIO SOCIALE interviene quando la crisi è ormai esplosa ed ha prodotto profondi e rischiosissimi danni.

La Campagna STOP SCIACALLAGGIO SOCIALE si muove attorno due assunti fondamentali:

> Mentre la crisi colpisce la maggior parte dei cittadini nei loro interessi materiali e nei loro diritti fondamentali individuali e collettivi, una parte della società nella crisi sta accumulando poteri, rendite, beni, ricchezze

> Se le scelte politiche, sociali e istituzionali non intervengono per riequilibrare questa dinamica la crisi è destinata ad approfondirsi diventando sempre di più strutturale

Tre gli obiettivi della campagna:

  • Quello di promuovere nella società la più ampia consapevolezza della natura della crisi e della necessità urgente di un cambiamento di modello produttivo, economico, sociale, di gestione della terra, delle risorse e di distribuzione del cibo
  • Quello di pretendere dalle Istituzioni e dalla Politica che prendano atto della necessità di risposte che riequilibrino le distanze sociali che si sono determinate assumendo la Sovranità Alimentare come base per il cambiamento
  • Quello di implementare processi, pratiche e obiettivi di solidarietà fra cittadini e agricoltori

Tutti i materiali della campagna e le iniziative alla pagina dedicata nel portale di Altragricoltura



APPROFONDIMENTI: